Ligabue, ‘Questa è la mia vita’: parla il regista della nuova clip

Ligabue, ‘Questa è la mia vita’: parla il regista della nuova clip
Credits: Ray Tarantino
“Quando sono venuto in Italia nell’autunno scorso per presentare il mio film (“E morì con un falafel in mano”), Domenico Procacci (della Fandango, produttrice anche dell’imminente “Da zero a dieci” di Ligabue) mi ha portato a Correggio a incontrare Luciano. Lì ho sentito per la prima volta la canzone ed è nata l’idea di dirigere il videoclip”. Così racconta Richard Lowenstein, filmaker australiano con un trascorso importante nella musica, avendo girato in passato video di brani di U2, Pete Townshend e INXS tra gli altri. “Luciano mi ha tradotto il testo…, poi ho visto una prima versione del film e ho capito quali erano le sensazioni e le emozioni che voleva trasmettere con questa canzone. Quando ho iniziato a girare non avevo più bisogno di capire l’esatto significato delle parole, avevo tutto chiaro in testa”.
Sempre a proposito di Ligabue, Gino Castaldo esprime oggi sostanziali perplessità sulla qualità del testo di “Questa è la mia vita”: pur salvando il brano nel suo complesso, il critico de “la Repubblica” precisa: “A suscitare qualche dubbio è il testo… Il ritornello… “e ora che ci sei, dato che ci sei, fammi fare un giro su chi non son stato mai”, ardita ma francamente poco bella costruzione, ai limiti della grammatica… Possibile che proprio Ligabue… si debba accontentare di un linguaggio così povero quando si impegna a costruire una canzone? O forse l’equivoco è nel fatto che secondo Ligabue il rock deve per sua natura mantenere un basso profilo di linguaggio?”.
(fonte: “la Repubblica”)
Dall'archivio di Rockol - Le prove generali dello 'Start Tour' negli stadi
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
19 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.