American Music Awards: gli altri dettagli. Video di Michael Jackson, un giallo

Oltre alla notizia già pubblicata da Rockol poche ore fa, all’interno della quale è possibile trovare i nomi dei vincitori nelle principali categorie, è doveroso aggiungere qualche altro particolare.

Il più ovvio è che i trionfatori sono tutte donne: Destiny’s Child, Alicia Keys e la compianta Aaliyah sono le sole artiste ad aver conseguito più di una affermazione. Particolarmente commovente il momento in cui, allo Shrine Auditorium di Los Angeles, il pubblico ha tributato ad Aaliyah una standing ovation. Le prime vincitrici dello show sono state le Destiny’s, le quali dal palco hanno ringraziato il loro manager, Matthew Knowles, facendogli gli auguri per il suo cinquantesimo compleanno. La Keys ha quindi ringraziato tutti (ma specialmente il suo boss Clive Davis) perché “è stato un anno fantastico, incredibile”. Michael Jackson, comunque nominato –forse con una certa esagerazione- “artista del secolo”, è stato vittima delle tensioni montate attorno all’avvenimento negli ultimi giorni. Nel tiro alla fune tra gli AMA ed i Grammy (quest’ultimi si svolgeranno il prossimo 27 febbraio), alla fine a farne le spese è stato il “nuovo” video che Jacko aveva deciso di mandare (al posto della sua presenza fisica) a Los Angeles. Si trattava di una nuova edizione di “Man in the mirror”, suo brano del 1988; il clip era stato programmato nel corso della serata, invece all’ultimo minuto, e senza fornire spiegazioni, è stato deciso di non proiettarlo in sala. Un piccolo giallo. Da notare che uno dei due presentatori della serata, Puff Daddy, ha deciso ufficialmente in tale occasione di non farsi chiamare Puff Daddy, Sean Combs o P.Diddy, bensì con l’ibrido Sean “P.Diddy” Combs.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.