Si chiudono le urne: tra una settimana
il risultato del referendum di Rockol

Si sono chiuse la scorsa mezzanotte le urne del referendum indetto da Rockol volto a eleggere il migliore disco dell'anno passato e l'album più deludente del 2001: in redazione sono giunti più di 1600 preferenze, che hanno supportato (o “bacchettato”, a seconda dei casi) i maggiori nomi del panorama musicale nazionale e non. Per rifarci delle numerose intemperanze di voi votanti (pensiamo alla lettrice che ha votato i Bluvertigo per otto volte consecutive alla stessa ora dallo stesso indirizzo: va bene che i giornalisti musicali non brillano per intelligenza, però...) saremo sadici fino alla fine e non vi concederemo nemmeno un exit poll dell'ultima ora. Qualche nome, però, possiamo iniziare a farlo. I Limp Bizkit, con “Chocolate starfish and the hotdog flavored water”, vincono la palma del “voto sprecato”, dato che l'ultimo album in studio di Fred Durst e soci è uscito nel 2000, mentre “Tutta quella merda commerciale che passano alla radio”, se davvero fosse una band, conquisterebbe il titolo di “album delusione dell'anno”. Una menzione, poi, la merita il nostro scrutatore ufficiale, che oggi (proprio come alcuni soldati giapponesi di stanza nel Pacifico durante la Seconda Guerra mondiale), crede che il referendum sia ancora in corso: stiamo cercando di recuperarlo, vi terremo informati. Scherzi a parte l'appuntamento con la pubblicazione dei risultati del referendum di Rockol è fissato per la settimana prossima. Le raccomandazioni le abbiamo finite durante le votazioni, anche se un consiglio, per quando le classifiche verranno rese note, ci sentiamo di darvelo: non prendetevela, in nessun caso. Dopotutto è solo un gioco....
Dall'archivio di Rockol - La dura vita della star: quando chi sta sul palco diventa un bersaglio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.