Il Ministro della Cultura inglese si impegna contro la pirateria discografica

Chris Smith, Ministro della Cultura Inglese, ha preso atto che il comparto discografco del suo paese ha cominciato ad assumere un certo peso economico, ed ha deciso di difenderlo a spada tratta contro il virus che lo insidia: la pirateria.

“Dobbiamo garantire sforzi seri per contrastare la pirateria... Stiamo studiando metodi di pressione sugli altri governi, specialmente quelli dei paesi che chiedono di entrare nell’Unione Europea”, ha detto Smith dopo avere preso atto dai responsabili dell’industria discografica d’oltre Manica che la piaga è diffusa dalla mafia cinese e russa e che i paesi ad alto rischio in Europa sono Bulgaria e Italia. Una delle prime mosse sarà compiuta in difesa della proprietà intellettuale, con la rapida ratificazione del “World Intellectual Property Organisation”. Molto più informalmente, Smith ha anche istituito un forum cui partecipano, una volta ogni due mesi, figure chiave dell’industria discografica per contribuire a risolverne i problemi con le loro idee.
Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.