Eagle Rock, una finanziaria inglese rileva il pacchetto di maggioranza Edel

Il gruppo finanziario privato HG Capital è subentrato alla società di Michael Haentjes come azionista di maggioranza (al 67 %) della casa di produzione video-discografica-televisiva inglese, dopo che la “indie” tedesca aveva dichiarato l’intenzione di quotarla in Borsa per raccogliere nuovi fondi sul mercato azionario.
In conseguenza dell’operazione, costata complessivamente 34 milioni di sterline (circa 48 milioni di euro) anche la major BMG uscirà dall’azionariato Eagle Rock Entertainment mentre il fondatore del gruppo Terry Shand e il suo management (che conservano il 33 % del capitale) avranno la garanzia, da parte di HG, di un investimento di circa 10 milioni di sterline annue per lo sviluppo delle attività sul fronte della produzione televisiva e discografica nonché nel nuovo business strategico dei DVD, supporto che gli analisti di mercato prevedono in forte crescita nei prossimi tre anni.
Fondata da Shand nel 1997, dopo che questi aveva lasciato la Castle Communications, la Eagle Rock Entertainment vanta un magazzino di oltre 1.200 ore di programmi televisivi e un catalogo discografico comprendente un migliaio di master musicali. La casa inglese ha attualmente sotto contratto vecchie glorie della scena musicale britannica come Yes, Simple Minds ed Alice Cooper, gestisce il back catalog del rocker americano Steve Miller e controlla i diritti audio e/o video su alcune realizzazioni di artisti come Deep Purple, Bee Gees, Status Quo, Tina Turner e Janet Jackson.
Il disinvestimento in Eagle Rock (25 milioni di sterline di fatturato e profitto lordo di un milione e mezzo di sterline nel 2001) fa seguito per Edel alla perdita dei diritti di distribuzione europea del catalogo Walt Disney (vedi news): la mossa, secondo alcuni osservatori, sarebbe stata dettata dal bisogno impellente di procurarsi nuova liquidità anche se il management del gruppo tedesco la giustifica con l’esigenza di concentrare gli sforzi nella ricerca e sviluppo di nuovi talenti musicali e nella costruzione di un repertorio musicale di proprietà.
Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.