UK: questi i nomi del 2002 da tenere d'occhio (per il 'Sunday Times')

Quali nomi nuovi si affermeranno nel 2002? Il "Sunday Times" punta su sette firme. Non tutte nuovissime, per la verità, ma comunque non troppo note al grande pubblico. Il domenicale del "Times" di Londra indica i British Sea Power (quartetto di Brighton che fa da ponte tra i Joy Division ed il chitarrismo di Mick Jones dei Clash; album di debutto per la Rough Trade in primavera), i Coral (sestetto di Liverpool, contratto su major dietro l'angolo), Gemma Hayes (cantautrice del Tipperary irlandese, esordio in aprile), gli Heron (di Liverpool; in marzo esce, via etichetta Hut, il loro primo album, "The brown room"), i Music (da Leeds, forse quelli più conosciuti) e Carina Round (cantautrice di Wolverhampton tra Joni Mitchell e PJ Harvey, debutto in aprile). Ma il marchio al quale il giornalista Dan Cairns dedica maggior enfasi è quello dei Bees. Il gruppo è composto da Paul Butler ed Aaron Fletcher, entrambi 23enni e tutti e due dell'isola di Wight. "Se cresci sull'isola di Wight", dice Fletcher, "o te ne vai via appena puoi, o rimani incinta o ti dedichi a qualcosa per te stesso". Il primo album della formazione, "Sunshine hit me", uscirà nel corso del prossimo mese di marzo, contiene 11 brani che secondo Cairns sono "non catalogabili" e che sono stati registrati in un capanno in mezzo ad un campo. Sì, ma che sound hanno? Cairns alla fine azzarda una "spiega" ed afferma che sono una sorta di mix tra "free jazz, roots, calypso, ottoni, organo Hammond, Kurt Weill, Beach Boys, musiche da polizieschi televisivi, Pink Floyd, Beatles, Buzzcocks e primi Ultravox".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.