Rihanna fa causa al suo commercialista

Rihanna fa causa al suo commercialista

La Berdon LLP deve fare i conti con Rihanna La società che si occupava delle finanze della cantante è citata nei documenti depositati al tribunale federale di Manhattan da parte della cantante in prima persona e anche della sua Tourihanna, che si occupa dei concerti.

La Berdon e in particolare due suoi impiegati Michael Mitnick e Peter Gounisis, avrebbero incassato delle forti commissioni falsificando i registri tenuti per conto di Rihanna. Questo comportamento avrebbe fatto perdere alla cantante milioni di dollari. Le "significative perdite finanziarie" (come testualmente si legge nell'incartamento) sarebbero avvenute tra il 2005 e il 2010 attraverso "esorbitanti commissioni provenienti dal 'Last girl on earth tour' del 2010". La Berdon LLP è anche accusata di aver mal gestito il monitoraggio delle royalties non pagate e le tasse dovute negli Stati Uniti da attività all'estero. Rihanna, il cui vero nome è Robyn Fenty, viene citata nei documenti come una fanciulla troppo giovane per poter avere una minima cognizione del torto che le stavano facendo e per questo si sarebbe totalmente affidata con fiducia ai suoi commercialisti. La carriera di Rihanna è iniziata quando lei aveva solo 16 anni. Per gli avvocati dell'artista 24enne, quelli della Berdon avrebbero intascato il 23% dei guadagni sul tour, mentre Rihanna ne avrebbe ricavato solo il 6%. Dai documenti si evince anche che l'I.R.S. (il fisco americano) ha convocato Rihanna per chiarire gli ammanchi relativi ai suoi incassi all'estero.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.