USA, Coachella Festival: probabile allontanamento da Indio per ragioni fiscali

Il Coachella Festival, forse l'evento di punta all'aperto della stagione estiva statunitense, potrebbe abbandonare la propria storica location, l'Empire Polo Club di Indio, California, spazio che ospita la manifestazione dalla prima edizione, tenutasi nel 2001: ragione del possibile distacco sarebbe una tassa, attualmente ancora allo studio, che il Comune di Indio vorrebbe applicare all'occupazione dell'area destinata ad accogliere pubblico e spettacoli, e che - fa sapere il presidente della subsidiaria del colosso dell'intrattenimento live AEG Goldenvoice, Paul Tollett - costringerebbe gli organizzatori ad alzare il prezzo dei tagliandi di 36 dollari per unità (anche se il rincaro, a detta di un portavoce della giunta, potrebbe essere limitato a 18 dollari).

"Crediamo che questa tassa sia oltraggiosa, considerando tutto quello che abbiamo fatto per la cittadina di Indio", ha dichiarato Tollett: "Ogni anno l'evento che organizziamo porta nelle casse del comune diversi milioni di dollari di gettito fiscale generato da beni e servizi sul territorio direttamente connessi al festival".

Del resto che le intenzioni di Goldenvoice di rimanere ancorata alla location storica fossero chiare non è un mistero: lo scorso marzo la società di produzione tentò addirittura di acquistare l'Empire Polo Club, tentando di aggiudicarsi un'area di 280 acri, ai quali si sarebbero aggiunti altri 600 nelle immediate adiacenze. L'operazione, visti gli ultimi sviluppi, è stata immediatamente congelata. Almeno fino al prossimo mese di novembre, quando la giunta comunale delibererà circa l'istituzione della tassa, che potrebbe costare a Goldenvoice tra i 4 e i 6 milioni di dollari all'anno. Stando a quanto riferito da Tollett, il piano B della società sarebbe quello di trovare un'area alternativa fuori dai confini della municipalità di Indio. La tassa, tuttavia, non è detto che venga approvata: la giunta della cittadina californiana, infatti, solo poche settimane fa ha bocciato una proposta simile.

La prossima edizione del festival, al quale nel 2012 hanno preso parte tra gli altri Pulp, At The Drive In, Radiohead, Black Keys e l'ologramma di Tupac Shakur, è stata fissata per il prossimi 12, 13, 14, 19, 20 e 21 aprile.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.