NEWS   |   Pop/Rock / 27/12/2001

E’ successo nel 2001: 19 febbraio

E’ successo nel 2001: 19 febbraio
E' morto Charles Trenet, uno degli ultimi chansonnier (19 febbraio 2001)

Dopo l'ultimo ricovero in ospedale, avvenuto qualche giorno fa (vedi news), Charles Trenet si è spento all'età di 87 anni. Le Fou Chantant (il matto canterino), come era stato simpaticamente soprannominato in patria, era stato a pranzo due giorni prima del suo ricovero con il collega Charles Aznavour e si erano divertiti moltissimo. Oggi il famoso chansonnier lascia in eredità alla storia della musica francese un migliaio di canzoni scritte in 60 anni di carriera: da Douce France" a "L'ame des poetes", da "Que reste-t-il de nos amours?" a "La mer" (la più conosciuta).
Nato a Narbonne e trasferitosi a Parigi negli anni '30, Trenet si era dedicato alla pittura e allescenografie per il cinema prima di dedicarsi alla canzone in coppia con Johnny Hess prima e da solo poi. Aveva continuato ad incidere dischi mostrando un'incredibile longevità artistica: il suo utlimo disco "I poeti scendono in strada" è uscito nel maggio 1999, mentre i suoi ultimi trionfali concerti si erano tenuti nel novembre scorso alla Salle Pleyel, mentre in seguito era stato visto in prima fila all'esibizione di Aznavour. Oggi lascia numerose canzoni e il ricordo dei suoi riccioli biondi da eterno ragazzino, dei suoi occhi rotondi e dei suoi bizzarri copricapi.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi