Danimarca: niente 'risposta graduale' alla francese contro i file sharer

Non tutti i Paesi fronteggiano allo stesso modo l'emergenza della pirateria online. Il governo danese, per esempio, ha deciso di accantonare la soluzione alla francese introdotta oltralpe con la legge Hadopi e adottata anche in Corea del Sud (due avvertimenti ai file sharer prima di far scattare l'eventuale sanzione) preferendo concentrare risorse e sforzi su campagne educative preventive e sulla firma di protocolli di intesa tra etichette discografiche e Internet service provider.


Secondo le informazioni raccolte dal blog TorrentFreak, le misure incluse nel "pacchetto pirateria" danese includono un "Innovation forum", piattaforma di dialogo tra le parti interessate che, secondo un documento redatto per iniziativa del Ministero della Cultura, dovrebbe servire a  "creare le basi per future collaborazioni intersettoriali...con l'obiettivo comune di assicurare ai consumatori un accesso facile e paritario al maggior numero di contenuti creativi possibile". Lo stesso ministero, di concerto con i titolari dei diritti, le imprese del settore telecomunicazioni e il Consiglio dei Consumatori dovrebbe poi lanciare un progetto condiviso destinato a informare i consumatori su quali siano i servizi di musica digitale legali e illegali presenti in rete.



Il governo raccomanda anche ai costruttori di hardware di incorporare in futuro "soluzioni tecniche" antipirateria nei loro dispositivi e agli Internet provider di sottolineare in tutte le comunicazioni rivolte al consumatore (bollette, fatture, ecc.) l'importanza di scegliere offerte legali.  



Un'ultima novità, potenzialmente più controversa, riguarda la firma preventiva di un codice di condotta condiviso da industrie del copyright e ISP: in caso di controversia tra le parti, per bloccare un sito "pirata" una casa discografica potrà citare in giudizio un solo provider e, se il giudice le darà ragione, la decisione vincolerà anche tutti gli altri fornitori di accessi Internet.
 

Music Biz Cafe, parla Stefano Lionetti (TicketOne)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.