I Beastie Boys lavorano a un nuovo album

I Beastie Boys lavorano a un nuovo album
Prenderanno il via all’inizio del 2002 le registrazioni del nuovo album dei Beastie Boys. Ad-Rock, Mike D e MCA si stanno dividendo fra New York e Los Angeles per scrivere il materiale destinato al successore di “Hello nasty”, l’ultimo disco in studio del trio newyorkese, risalente ormai a tre anni e mezzo fa. Il DJ del gruppo, Mixmaster Mike, ha dichiarato al sito Rollingstone.com che il progetto adesso è allo “stadio di incubazione”, aggiungendo inoltre che i risultati del lavoro con i Beasties sono sempre imprevedibili e legati all’umore del momento. Recentemente, la band è riapparsa sulle scene solo per un paio di spettacoli benefici insieme a Jon Spencer Blues Explosion, Strokes, B-52’s, Cibo Matto, Mos Def e Roots.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.