Bullismo: Eminem denunciato (per 1 milione di dollari)

Bullismo: Eminem denunciato (per 1 milione di dollari)
DeAngelo Bailey, il cui nome appare nel testo della canzone di Eminem "Brain damage", ha denunciato il white rapper. L'uomo, il quale secondo il musicista di Detroit si sarebbe macchiato d'un odioso episodio di bullismo, afferma che non solo lui con la circostanza non c'entra nulla, ma anche che il preciso riferimento alla sua persona ha rovinato la sua progettata carriera musicale. Depositando la denuncia, Bailey ha chiesto ad Eminem la somma di 1 milione di dollari per danni. In "Brain damage", Em afferma che il suo ex compagno di scuola gli ha sbattuto la testa contro un orinatoio e degli armadietti e rappa: "I was harassed daily by this fat kid named DeAngelo Bailey. An eighth-grader who acted obnoxious, cause his father boxes. So every day he'd shove me into the lockers". Peter Peacock, l'avvocato di Eminem: "Da quel che mi sembra di capire, è il tipico caso di chi denuncia sperando di farsi un po' di soldi".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
BEATLES
Scopri qui tutti i vinili!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.