Testi online, musiXmatch lancia l'applicazione per Spotify

Testi online, musiXmatch lancia l'applicazione per Spotify

La piattaforma italiana musiXmatch, attiva nel comparto dei testi di canzoni (il termine più ricercato su Google dopo Facebook, e uno degli argomenti di conversazione più frequenti su Twitter), ha creato un'applicazione per Spotify scaricabile dallo Spotify App Finder in tutti i Paesi in cui il servizio di streaming svedese è attualmente  operativo.

Attingendo al motore di ricerca sviluppato da musicXmatch (che include oltre 60 milioni di "lyrics", riprodotte con l'autorizzazione dei legittimi titolari), la app consente di esplorare il catalogo musicale di Spotify semplicemente digitando una parola o un frammento di testo, risalendo così a brani di cui non si ricorda il titolo o l'interprete ma anche a tutte le canzoni che contengono riferimenti a luoghi, fatti o argomenti specifici (per organizzarle, eventualmente, in una playlist). Per converso, la tecnologia SyncSing adottata dalla piattaforma permette di visualizzare in tempo reale il testo della canzone che si sta ascoltando e di cantarlo insieme ai propri amici.  

"Da un'analisi che abbiamo condotto abbiamo scoperto che il 90 % delle persone dimentica i titoli delle canzoni ma ne ricorda le parole", spiega il fondatore e amministratore delegato di musiXmatch Max Ciociola. "Abbiamo anche  creato il più ampio database di testi sincronizzati, così da permettere agli utenti di Spotify di cantare con i proprio amici mentre ascoltano qualunque playlist".
 

Operativa dal 2010, la piattaforma di musiXmatch conta attualmente oltre 5 milioni di utenti nel mondo. I testi contenuti nel suo database sono licenziati a livello mondiale da società come  Sony/ATV, EMI Music Publishing, Universal Music Publishing, BMG Rights, Kobalt Music e Harry Fox Agency.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.