‘Vendomusica’ a Veltroni: ‘Agli artisti poveri i soldi delle majors’

Il 28 gennaio il Tar del Lazio ha respinto il ricorso presentato dalle filiali italiane delle multinazionali discografiche estere contro la delibera emessa nell’ottobre 1997 dall’Autorità Antitrust, che condannava le majors a pagare una sanzione di quasi 8 miliardi di lire per avere “falsato in maniera consistente la concorrenza sul mercato”.
Il presidente dell'associazione Vendomusica Arnaldo Albini Colombo, che avviò il ricorso per tale reato, chiede che l’ammontare di tale sanzione venga devoluto al fondo previsto dal disegno di legge sulla musica per il sostegno degli artisti meno abbienti. “La proposta”, dice una nota di Vendomusica, “risolverebbe, almeno in parte, al governo il problema di reperire nel bilancio dello Stato i fondi previsti dal decreto di legge patrocinato dallo stesso Veltroni, ma ripristinerebbe anche con significativa equità una “dovuta” giustizia agli artisti sprovvisti di mezzi economici che sono spesso le prime vittime delle “pratiche concordate” per condizionare il mercato della musica registrata». La proposta è stata sottoposta, tra gli altri, anche alla Comunità europea e all'Antitrust.
Music Biz Cafe, parla Stefano Lionetti (TicketOne)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.