Mariah Carey vuole cantare per le truppe. Ma il pericolo è troppo.

Mariah Carey vuole cantare per le truppe. Ma il pericolo è troppo.

Per una volta non sono i soldati a richiedere l’intrattenimento delle dive musicali più procaci in circolazione, ma è una cantante a dare la caccia agli uomini in divisa.

Pare infatti che la bellona Mariah Carey abbia chiesto esplicitamente di sollevare il morale alle truppe americane in Kosovo il prossimo mese. La star di “Glitter”, album da poco pubblicato, si è anche espressa sulla natura dei militari di fronte ai quali esibirsi: marines e aviatori impegnati contro il terrorismo; tutti gli altri, esclusi. Purtroppo, però, sembra che il governo statunitense abbia sconsigliato a Mariah di recarsi nei paesi dell’Est, dove i pericoli certo non mancano. Così, dopo Geri Halliwell e Kylie Minogue, niente di fatto per la Carey. Anche se un detto dice “non c’è due senza tre”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.