Musica contro la pedofilia: Danilo Amerio presenta ‘Angeli in tour’

Danilo Amerio, trentotto anni, è un musicista e poeta astigiano che scrive musica da quando aveva quattordici anni.

Ancora adolescente scrisse “Chi ha visto Elena” per Nicola Di Bari, l’inizio di una carriera che lo vide come autore di brani per molti interpreti italiani. Il suo ultimo album, “Fidati del tuo cuore” risale al 1999, mentre “Ali digitali”, il nuovo disco, è previsto per la fine di quest’anno. Tra i brani contenuti c’è “Il mercato degli angeli”, canzone dedicata ad un tema drammatico: la pedofilia. “Una volta tanto”, chiarisce Amerio, “la musica leggera italiana è al servizio dei problemi sociali scottanti come quello della pedofilia”. Il brano è diventato il simbolo di un tour che il musicista ha intrapreso in Piemonte, “Angeli in tour”. “Canto quella canzone nei teatri perché sono convinto che farà riflettere a lungo. Le parole sono toccanti, fanno venire anche a me la pelle d’oca”, ha dichiarato il cantante. (Fonte: La Stampa).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.