Media Records si trasforma in una holding paneuropea

Assume connotazioni sempre più internazionali il piccolo impero discografico-multimediale creato da Gianfranco Bortolotti, il vulcanico imprenditore bresciano fondatore dell'etichetta dance per cui incidono oggi star internazionali della musica techno come Gigi D'Agostino, Mauro Picotto e Mario Più. La casa-madre italiana del gruppo, Media Records, sta infatti per fondersi con le omonime filiali presenti in Germania, Gran Bretagna, Benelux e, prossimamente, in Spagna con l'obiettivo di dare vita ad una nuova compagine sociale di profilo multinazionale, Media International.
La data ufficiale di nascita della nuova creatura, che intende integrare e coordinare le strategie di fondo delle diverse unità operative conservandone autonomia e specificità culturale, è fissata per il 18 dicembre prossimo, quando tutti i partner europei della casa discografica italiana si daranno appuntamento presso i suoi quartieri generali di Roncadelle, alle porte di Brescia. All'incontro parteciperanno, oltre a Bortolotti e al direttore generale di Media Italia Diego Leoni i responsabili delle filiali inglese (Peter Pritchard), tedesca (Robinson Ewald) e del Benelux (Henri Lessing).
Music Biz Cafe Summer: le conseguenze della pandemia su major e indie
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.