Microsoft, si chiama Xbox Music il servizio musicale che sostituirà Zune

Il nuovo servizio musicale di Microsoft, presentato ieri all'E3 Electronic Entertainment Expo di Los Angeles, si chiamerà Xbox Music. Della nuova piattaforma, destinata a sostituire il poco fortunato Zune Service, si conosceva fino ad ora il nome in codice, "Woodstock": quello definitivo sfrutta il brand e la popolarità di uno dei prodotti di maggior successo sviluppati negli ultimi anni dal colosso di Redmond.

L'annuncio è stato fatto dal responsabile marketing di Microsoft Interactive Entertainment Yusuf Mehdi, che ha presentato Xbox Music "come il servizio musicale che abbiamo sempre sognato di costruire.

Quando lo lanceremo, vi metteremo a disposizione una biblioteca di oltre 30 milioni di brani musicali di altissimo livello, e nuovi modi per condividere, fruire e scoprire nuova musica".

Oltre che sulle console Xbox 360 e sui pc dotati di sistema operativo Windows 8, il servizio sarà ovviamente fruibile anche in modalità mobile su tablet e smartphones.  Pochi i dettagli finora disponibili sul suo funzionamento, in attesa del lancio che dovrebbe avvenire dopo l'estate:durante l'intervento Microsoft alla conferenza di Los Angeles è stato comunque proiettato un breve filmato "demo" da cui risulta un'enfatizzazione delle funzionalità social della piattaforma  grazie a un newsfeed che aggiorna costantemente sugli artisti seguiti e le canzoni ascoltate dai propri amici.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.