Queen, il debutto USA di 'The Queen extravaganza'

Queen, il debutto USA di 'The Queen extravaganza'

Dopo l'esordio in Canada composto da tre date, ha debuttato negli USA lo spettacolo "The Queen extravaganza" personalmente voluto ed assemblato da Roger Taylor Lo show, messo in scena da una troupe di nove eccellenti musicisti, è sbarcato al Fox Theatre di Detroit dove ad attenderlo c'era, tra gli altri, il corrispondente di "Billboard".

Prodotto dalla CAA con l'aiuto di Brian May, lo show vede Roger Taylor nei panni di produttore e direttore musicale. Il team di produzione è capitanato da Mark Fisher, responsabile dei concerti di "The wall" dei Pink Floyd e di tutti i concerti dei Rolling Stones dal 1999. I cantanti sono Marc Martel, Jennifer Espinoza, Yvan Pedneault e Jeff Scott Soto. I musicisti: il bassista Francois Olivier Doyon; i chitarristi Brian Gresh e Tristan Avakian; il batterista Tyler Warren; il tastierista Brandon Ethridge. "Billboard" riporta che la parte squisitamente musicale è quella migliore; anzi, la storica rivista musicale statunitense si spinge addirittura ad affermare che "Bohemian rhapsody" riescono ad eseguirla meglio i nuovi di quanto non abbiano mai fanno i Queen stessi. La sola donna vocalist, Jennifer Espinoza, viene utilizzata meno dei colleghi uomini ma tuttavia, con "March of the black Queen", "You're my best friend" e "Who wants to live forever" il segno lo lascia. Il meglio del meglio arriva quando a cantare sono tutti e quattro, ed accade su "One vision", "A kind of magic", "The show must go on" e "Fat bottomed girls". Morale. Buono anche se non sufficientemente stravagante, nel senso che i Queen veri erano anche volutamente eccessivi mentre i "replicanti" non lo sono affatto; meglio comunque la seconda parte (lo show dura 2 ore e 15, più 20 minuti d'intervallo), più varia. La scaletta di "The Queen.
extravaganza":

Prima parte -- "We Will Rock You (fast version)", "Tie Your Mother Down", "Now I'm Here", "Killer Queen", "Love Of My Life," "I Want It All," "Bicycle Race," "I Want To Break Free," "March Of The Black Queen," "Dragon Attack," "You Take My Breath Away," "Save Me," "Crazy Little Thing Called Love," "Lazing On A Sunday Afternoon," "I'm In Love With My Car," "Bohemian Rhapsody"

Seconda parte -- "One Vision", "A Kind Of Magic", "Don't Stop Me Now", "Under Pressure", "Who Wants To Live Forever", "Another One Bites The Dust", "You're My Best Friend," "In the Lap of the Gods"/"In the Lap of the Gods...Revisited," [Drum Solo] "Stone Cold Crazy," "The Show Must Go On," "Radio GaGa," "Fat Bottomed Girls," "Somebody To Love"












Bis -- "We Will Rock You", "We Are The Champions".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.