I Beastie Boys raccolgono 270 milioni per le vittime dell'11 settembre

I Beastie Boys raccolgono 270 milioni per le vittime dell'11 settembre
I due concerti che i Beastie Boys hanno organizzato tre settimane fa all'Hammerstein Ballroom di New York sono stati un successo. Gli spettacoli, i cui proventi sono stati destinati alle famiglie delle vittime degli attentati dello scorso 11 settembre, hanno infatti fatto raccogliere ai Beasties il corrispettivo di circa 270 milioni di lire. Oltre al veterano trio rap, sul palco dello “storico” locale di N.Y. si sono esibiti, ripartiti tra entrambe le serate, Michael Stipe dei R.E.M., Moby, Bono, Roots, Jon Spencer Blues Explosion, Mos Def ed Afrika Bambaataa. Il clou si è avuto quando Moby ha eseguito alla chitarra acustica “All tomorrow's parties” dei Velvet Underground con Stipe al microfono; lanciatisi in “Helpless” di Neil Young, sono stati poi raggiunti sulle assi del palcoscenico da Bono.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.