California, morto a 94 anni l'editore di Woody Guthrie e Pete Seeger

Domenica 20 maggio, nella sua abitazione di Rancho Mirage, in California, si è spento Howie Richmond, figura storica dell'editoria musicale statunitense.

Richmond, 94 anni, aveva iniziato la carriera nel 1935 aprendo a New York un ufficio stampa che ebbe tra i suoi clienti Frank Sinatra, Glenn Miller e le Andrew Sisters. Dal 1949 passò ad occuparsi di  edizioni musicali, fondando una società di publishing che dopo pochi anni  prese il nome di  TRO (The Richmond Organization) e nel cui catalogo figurano tuttora classici immortali del folk americano come  "This land is your land", "If I had a hammer", "We shall overcome", "Goodnight Irene" e "Tom Dooley", firmati e resi popolari da artisti come Woody Guthrie, Pete Seeger e Leadbelly, ma anche standard pop come "Fly me to the moon" (celebre soprattutto nell'interpretazione di Sinatra) e capolavori del rock come "My generation" degli Who (scritta da Pete Townshend), "Space oddity" di David Bowie e "A whiter shade of pale" dei Procol Harum.

Uno dei primi editori musicali a individuare nella radio e nei disc jockey il canale più importante per la promozione delle canzoni, nel 1969, insieme a Johnny Mercer e Abe Olman, Richmond aveva fondato la National Academy of Popular Music e la Songwriter's Hall of Fame, da cui nel 1983 ricevette il primo Music Publisher of the Year Award.
 

    Domenica 20 maggio, nella sua abitazione di Rancho Mirage, in California, si è spento Howie Richmond, figura storica dell'editoria musicale statunitense.

    Richmond, 94 anni, aveva iniziato la carriera nel 1935 aprendo a New York un ufficio stampa che ebbe tra i suoi clienti Frank Sinatra, Glenn Miller e le Andrew Sisters. Dal 1949 passò ad occuparsi di  edizioni musicali, fondando una società di publishing che dopo pochi anni  prese il nome di  TRO (The Richmond Organization) e nel cui catalogo figurano tuttora classici immortali del folk americano come  "This land is your land", "If I had a hammer", "We shall overcome", "Goodnight Irene" e "Tom Dooley", firmati e resi popolari da artisti come Woody Guthrie, Pete Seeger e Leadbelly, ma anche standard pop come "Fly me to the moon" (celebre soprattutto nell'interpretazione di Sinatra) e capolavori del rock come "My generation" degli Who (scritta da Pete Townshend), "Space oddity" di David Bowie e "A whiter shade of pale" dei Procol Harum.

    Uno dei primi editori musicali a individuare nella radio e nei disc jockey il canale più importante per la promozione delle canzoni, nel 1969, insieme a Johnny Mercer e Abe Olman, Richmond aveva fondato la National Academy of Popular Music e la Songwriter's Hall of Fame, da cui nel 1983 ricevette il primo Music Publisher of the Year Award.
     

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.