NEWS   |   R'n'B / hip hop / 10/11/2001

Reunion dei Family Stone? Possibile, ma non si sa nulla delle intenzioni di Sly

Reunion dei Family Stone? Possibile, ma non si sa nulla delle intenzioni di Sly
Potrebbero riformarsi i Family Stone, band fondamentale nella storia del funk che ha raggiunto l’apice del successo tra la fine degli anni ’60 e l’inizio dei ‘70, con la partecipazione allo storico festival di Woodstock e pezzi come “Thank you (Faletinme be mice elf again)” e “Family affair”. Il bassista Larry Graham e il chitarrista Freddie Stone hanno dichiarato al sito Launch.com che il gruppo sta discutendo la possibilità di tornare a realizzare qualcosa. L’occasione per riprendere i contatti è data dal “Pioneer award” assegnato alla band dalla Rhythm & Blues Foundation. Per ricevere il premio sono arrivati a New York tutti i componenti originali: oltre a Stone e Graham, verranno premiati la cantante e tastierista Rose Stone, il batterista Greg Errico, la trombettista Cynthia Robinson e il sassofonista Jerry Martini. Si tratta della prima volta che i sei compaiono insieme dal 1993. I progetti per un eventuale rientro sulle scene non comprendono però Sly Stone, leggendario leader della formazione e personaggio incline a frequentazioni e abitudini pericolose. Al momento infatti nessuno è in grado di dire se e in che modo il cantante, multistrumentista e compositore parteciperà alla possibile rimpatriata. Sly, più volte imprigionato per possesso di stupefacenti, è pressoché scomparso dalle scene musicali: un suo album annunciato più volte nel 1995 non è mai stato pubblicato. Il suo passato con i Family Stone è però tuttora oggetto di culto per molti appassionati e citato come fonte di ispirazione da musicisti come Paul Weller e Bobby Gillespie dei Primal Scream.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi