Webnoize avverte: FastTrack più forte del Napster dei tempi d'oro

Webnoize avverte: FastTrack più forte del Napster dei tempi d'oro
I pronostici che individuavano nel software FastTrack il più accreditato successore di Napster (vedi news) sembrano confermarsi di giorno in giorno: i sondaggi periodici sulla musica on-line effettuati dall’ente di ricerca Webnoize identificano proprio nei servizi che utilizzano il programma sviluppata dall’omonima azienda olandese, MusicCity, Grokster e KaZaA (quest’ultimo gestito direttamente da FastTrack), i sistemi di “file sharing” più popolari della rete, accomunati non solo dalla tecnologia impiegata ma dal fatto di appoggiarsi ad un unico network di distribuzione.
“La crescita della rete FastTrack continua ad essere impressionante”, ha confermato uno degli analisti di Webnoize, Matt Bailey, sottolineando che il numero di utenti del network è cresciuto del 480 per cento nell’arco degli ultimi quattro mesi. Solo nel mese di ottobre, l’utilizzo di servizi come KaZaA, MusicCity e Grokster è aumentato del 20 % rispetto al mese precedente, portando a 1,3 milioni il numero di internauti che in media risultano collegati simultaneamente al network (erano un milione a settembre): questo, sottolineano gli esperti di Webnoize, significa che in novembre il traffico sul network FastTrack dovrebbe superare il record tuttora detenuto da Napster, che al momento di massima popolarità poteva contare su oltre un milione e mezzo di utenti connessi nello stesso istante.
I tre servizi succitati sono finiti recentemente nel mirino non solo dell’industria musicale ma anche di quella cinematografica, in quanto consentono lo scambio e il download non autorizzato non solo di file musicali ma anche di immagini in movimento e di intere pellicole cinematografiche (vedi news). Secondo gli analisti di Webnoize, tuttavia, le azioni legali intraprese dagli studios di Hollywood potrebbero avere un effetto controproducente, allargando ulteriormente la popolarità e la conoscenza dei tre servizi “fuorilegge”: il problema Napster, sottolineano, potrebbe ripresentarsi in termini ancora maggiori di quanto accaduto nel recente passato.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.