Il 'Sunday Times': male i nuovi album di Britney Spears e Natalie Imbruglia

Il 'Sunday Times': male i nuovi album di Britney Spears e Natalie Imbruglia
La sezione culturale del britannico "Sunday Times" recensisce piuttosto negativamente "Britney" e "White lilies island", i nuovi album, rispettivamente, di Britney Spears e Natalie Imbruglia. Il giornalista Mark Edwards, scrivendo del primo, afferma in pratica che l'unica buona canzone è "Overprotected" e che il produttore Rodney Jerkins delude per i tre brani da lui curati, sebbene "vi sia abbastanza materiale da classifica da farla rimanere Princess of Pop". Dan Cairns, parlando del secondo, fa notare che, secondo lui, vi è "una mancanza d'ambizione che crea l'impressione di un'artista sotto la pressione commerciale di dover fare un disco, ma senza nulla di coerente da dire". Ad entrambi i CD va il punteggio di 1/3, il minimo assegnato dal domenicale del "Times".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.