Irlanda del Nord, un disastro il festival Titanic: annullato

Irlanda del Nord, un disastro il festival Titanic: annullato

Disastrose le prevendite del festival nordirlandese Titanic Lockdown, e così gli organizzatori sono stati costretti ad annullare la kermesse che si sarebbe dovuta svolgere a Belfast nei giorni 1 e 2 giugno. Nello scorso marzo l'organizzatore Michael McKeown aveva detto: "Il cartellone del Titanic Lockdown sta iniziando a prendere forma. Quando abbiamo pensato al concept, quello che volevamo era dare ai fan dela musica una selezione di nomi veramente grossi, artisti di qualità e un vero mix di generi che nessun altro festival è capace di proporre. Anna Calvi aggiunge qualcosa di veramente speciale alla line-up, mentre i New Order sono probabilmente il gruppo più influente che quest'anno suonerà in Irlanda". Ma la manifestazione, in programma nei pressi del bacino di carenaggio dal quale nel 1912 uscì proprio il celebre Titanic, non si fa più perché - è stato spiegato - "la vendita dei biglietti è andata significativamente più a rilento di quanto previsto" e il risultato è che "non è possibile" procedere con i due giorni di festival. Oltre a New Order ed Anna Calvi, tra gli altri si sarebbero dovuti esibire Happy Mondays, Ghostpoet, Factory Floor e Lee Scratch Perry. Il Titanic Lockdown va così (purtroppo) a tenere compagnia ad altri festival andati a gambe all'aria. L'esempio più eclantante, per quanto riguarda le Isole Britanniche, è il Sonisphere che si sarebbe dovuto tenere in Gran Bretagna. Dal 6 all'8 luglio, al Knebworth Park, i tre headliner sarebbero stati Queen Adam Lambert, Kiss e Faith No More.





Contenuto non disponibile







 Ma niente da fare: cancellato già lo scorso 29 marzo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.