Lee dei Blue: ‘Chi c... se ne frega di New York?’. Ed è scandalo

Lee dei Blue: ‘Chi c... se ne frega di New York?’. Ed è scandalo
Scandalo in Gran Bretagna per un’uscita, non proprio felice, di Lee Ryan dei Blue, la boyband che poche settimane fa ha conquistato il primo posto nelle classifiche UK col singolo “Too close”. Scandalo peraltro ben orchestrato, visto che è stato pubblicato per primo dallo stesso giornale per il quale i Blue si stavano facendo intervistare, il “Sun”. Il diciottenne, il quale lo scorso 11 settembre si trovava a New York, ha affermato che della città non gli importava molto. Questo la conversazione tra il giornalista Dominic Mohan ed i Blue. Cosa avete visto a New York? Antony: “Abbiamo visto il secondo aereo che si schiantava nella torre”. L’avete visto? Dev’essere stato pauroso. Simon: “Certo, è stato il giorno più grande nella storia del terrorismo”. Lee: “E le balene?” (Tutti lo guardano confusi) Lee: “Si ignorano gli animali che sono più importanti. Occorre salvare gli animali, e questo è più importante. Questa cosa di New York la stanno esagerando troppo”. Simon: “Lee, taci”. Lee: “Chi c… se ne frega di New York quando ammazzano gli elefanti?”. Duncan: “Stai zitto”. Solo più tardi, dopo una solenne ramanzina da parte della Virgin Records, a Lee si è accesa una lampadina sulla testa e gli è balenato in mente che avrebbe potuto perdere il posto. Comunicato del ragazzo: “Mi scuso. Ho cercato d’esprimere le mie preoccupazioni per problemi che mi stanno a cuore, ma l’ho fatto in maniera stupida ed offensiva. Donerò le royalties dal nostro nuovo singolo al Twin Towers Fund. Spero che questo piccolo gesto dimostri che mi spiace davvero molto”. E il “Sun” ha subito lanciato un’inchiesta tra i propri lettori. Chi vorrebbe che Lee venisse licenziato deve telefonare ad un certo numero, chi lo preferirebbe ancora nella formazione ad un altro.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.