Nuovi particolari sul primo CD dei My Bloody Valentine dopo 21 anni

Nel giugno 2008, all’ICA di Londra, i My Bloody Valentine eseguirono il loro primo concerto dopo 16 anni. Nel settembre dello stesso anno il ricostituito gruppo, tra i principali agitatori della scena shoegazing, annunciò, ovviamente attraverso il mainman Kevin Shields, di avere le prime tracce soniche da “Loveless” del 1991. Sono trascorsi quasi quattro anni e Shields si è rifatto vivo. L'artista vuole certamente comunicare, dopo appunto quattro anni di lavoro, la data di pubblicazione del primo album dopo 21 anni. Invece no: Kevin è giusto giunto all'ottavo brano. Per fortuna che - pare di intendere - il disco sarà composto da nove brani e non undici o dodici. "E' quasi fatto", ha detto l'artista. "Sto facendo l'ottava canzone, devo solo registrare le parti vocali. Poi c'è da registrare il nono pezzo da zero. Poi c'è il mixing. Ma quello non è un problema, perché a mixare non sono lento". L'artista, specificando che parecchie parti di chitarra sono "molto aggressive", ha quindi lasciato intendere che il (sospirato) prossimo lavoro assomiglia forse più a "Isn't anything", il disco di debutto (1998) della band, che a "Loveless".





Contenuto non disponibile







I My Bloody Valentine  sono stati fondati a Dublino nel 1983 ma si sono trasferiti a Londra a metà 1985; la band è rimasta inattiva dal 1997 al 2007 ed è attualmente composta da Kevin Shields, Bilinda Butcher, Debbie Googe e Colm Ó Cíosóig.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.