MusicNet e Pressplay sotto inchiesta antitrust

Ancora prima di debuttare sul Web, i servizi di streaming musicale in abbonamento finanziati dalle major discografiche rischiano uno stop da parte delle autorità americane che vigilano sulla tutela della concorrenza.

Dopo la pubblica rampogna espressa dal giudice Marilyn Hall Patel (il magistrato che decide sul caso Napster) nei riguardi di MusicNet (vedi news), ora è lo stesso governo statunitense a stringere la vite, allargando le indagini antitrust sull’industria discografica alle joint venture per la musica on-line che, come la stessa MusicNet e Pressplay, sono appoggiate dalle major multinazionali. Lo ha ammesso un portavoce della Recording Industry Association of America (RIAA), rivelando che l’associazione di categoria ha ricevuto una citazione da parte del ministero di Giustizia americano. Analoghe richieste di informazioni hanno raggiunto MusicNet e Pressplay, che hanno confermato la loro disponibilità a cooperare con l’autorità di governo. Quest'ultima intende verificare fino a che punto le major della discografia siano in grado di esercitare un controllo sulla distribuzione della musica on-line: obiettivo del dipartimento di Giustizia è di individuare l’eventuale esistenza di collusioni e accordi di cartello finalizzati a fissare le tariffe e le condizioni per il consumo della musica in rete.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.