NEWS   |   Industria / 04/05/2012

Streaming musicale, Deezer lancia la sua API

Streaming musicale, Deezer lancia la sua API

Come Spotify (che ha lanciato circa cinque mesi fa il suo "Application Programme Interface"), anche Deezer ha creato una API  mettendola a disposizione degli sviluppatori di applicazioni destinate a integrarsi con la sua offerta di musica in streaming.


La API, denominata "Open Deezer", è stata lanciata in collaborazione con un ampio ventaglio di imprese operanti nei  settori Internet (Facebook, Twitter, Last.fm), telecomunicazioni mobili (Orange, T-Mobile, Belgacomm), accessori auto (Parrot, Nissan) e audio (Sonos, Logitech),  ma altre se ne aggiungeranno probabilmente durante gli "hackathons" (sessioni maratona tra  esperti di informatica) in programma a Parigi dal 25 al 27 maggio e a Berlino tra il 6 e l'8 luglio.  


Gli sviluppatori associati al programma Open Deezer  incasseranno 9,99 euro per ogni nuovo utente che si abbona al servizio attraverso la loro applicazione;  i kit messi a disposizione dalla  società francese permettono di sviluppare app sia in ambiente iOS (Apple) che Android (Google).  


"Il team di Deezer ha sempre cercato di essere all'avanguardia dal punto di vista tecnologico: creando un prodotto browser-based anziché client-based , puntando dritto in direzione dell'HTML5 e arrivando per primo sul mercato con streaming apps per Blackberry, iPhone, iPad e Sonos", ha spiegato il fondatore e responsabile tecnico della società Daniel Marhely. "Sappiamo però di non avere il monopolio delle buone idee, e siamo felici di permettere agli sviluppatori di tutto il mondo di innovare insieme a noi. C'è ancora molto da inventare per migliorare l'esperienza musicale delle persone".  


Lanciato in Francia nell'estate del 2007, Deezer è disponibile anche in Italia dal dicembre del 2011 con un catalogo che ammonta complessivamente a oltre 15 milioni di brani. Basata sul concetto freemium , l'offerta è declinata secondo una modalità gratuita (accesso senza interruzioni pubblicitarie a canali "radio" preconfezionati per artista o genere musicale e a clip di 30 secondi on-demand) e due a pagamento, 4,99 euro al mese per l'accesso da pc fissi e portatili,  9,99 euro per l'accesso anche da tablet, smartphone e offline. Gli abbonati al servizio nel mondo sono oltre 20 milioni.