Record Store Day, anche in Italia vendite in aumento per i negozi indipendenti

Record Store Day, anche in Italia vendite in aumento per i negozi indipendenti

Il Record Store Day 2012 che si è celebrato sabato 21 aprile ha prodotto effetti positivi generalizzati sulle vendite dei negozi di dischi indipendenti. Non solo negli Stati Uniti o nel Regno Unito, come risulta da indagini più o meno empiriche rese note nei giorni immediatamente successivi, ma anche in Italia dove pure l'evento risulta essere per ora  decisamente meno sentito.

Le rilevazioni effettuate da GfK per conto di FIMI, infatti, hanno registrato nel canale di distribuzione "indie" un incremento  dei pezzi venduti da 41.408 a 51.291 unità rispetto alla settimana precedente, equivalente al 23,9 per cento in più. In termini di valore (fatturato), l'incremento sulla settimana precedente è stato invece del 24,7 per cento. L'ottima performance dei punti vendita specializzati è confermata dal fatto che nello stesso arco di tempo l'incremento di vendite registrato nel totale dei canali di distribuzione risulta essere molto più modesto (+2,5 per cento in unità, + 7,1 per cento in valore), mentre al netto degli indipendenti il numero di pezzi venduti settimanalmente è calato del 2,4 per cento.

Nei negozi indipendenti italiani il Record Store Day 2012 ha inoltre generato vendite superiori a quelle dello scorso anno: l'incremento misurato da GfK risulta essere del 6,6 per cento in termini di pezzi venduti e del 13 per cento in termini di fatturato (la discrepanza è in parte spiegabile con la concentrazione degli acquisti su prodotti speciali e limited edition ad alto prezzo usciti per l'occasione).


Secondo i dati diffusi dalla stessa GfK qualche settimana fa, i negozi di dischi specializzati e indipendenti assorbivano a fine 2011 il 18,6 per cento delle vendite di supporti fisici in Italia. 
 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.