Chiuso il contratto con Hollywood/Disney, i Jonas Brothers ora fanno da sé

Chiuso il contratto con Hollywood/Disney, i Jonas Brothers ora fanno da sé

Fermi discograficamente dal 2009 (ma attivi su altri fronti:  Kevin Jonas, ad esempio, ha sottoscritto un contratto per comparire con la moglie Danielle in un reality televisivo in onda su E! Entertainment a partire dal prossimo agosto), i Jonas Brothers  hanno chiuso dopo sei anni il rapporto professionale con la Hollywood Records (etichetta che fa capo al gruppo Disney).


Nick, Kevin e Joe Jonas, che hanno già venduto nel mondo 17 milioni di album, hanno ripreso possesso dei master, dei diritti editoriali e di quelli di commercializzazione del merchandising per una cifra che non è stata rivelata ma che si presume essere molto consistente (calcolata in percentuale sui guadagni passati e quelli stimati per il futuro). Questo significa che avranno piena libertà non solo sotto il profilo artistico ma anche in termini  di sfruttamento commerciale del brand, dell'immagine e della musica, in settori tradizionali come le sincronizzazioni pubblicitarie, televisive e cinematografiche e in quelli emergenti come le applicazioni per smartphones.


"E' stata una decisione di gruppo", ha spiegato Nick Jonas. "Come in ogni associazione di tipo professionale, quando ci si lascia non lo si fa senza implicazioni emotive. Il successo che abbiamo riscosso con Hollywood e Disney è stato una benedizione.  Ma parlando anche a nome dei miei fratelli e del nostro team, posso dire che non vediamo l'ora di affrontare il prossimo capitolo. Siamo pronti a fare un nuovo passo,  e avere potuto riprendere possesso della nostra opera è stato molto importante".


La separazione, che anche secondo un portavoce della Hollywood Records è avvenuta in modo del tutto amichevole, mette i Jonas Brothers nella rara e invidiabile posizione di poter controllare tutta la loro produzione. "L'industria e i canali di distribuzione stanno cambiando così rapidamente che non sappiamo neppure più cosa significhi pubblicare un disco", ha spiegato a Billboard.biz il manager del gruppo Johnny Wright. "Se volessimo sottoscrivere un altro contratto con una major, sarebbe sicuramente diverso da quello che firmammo a suo tempo con la Hollywood. Non si tratta più di essere soltanto l'artista di un'etichetta, ma di diventare un partner, o anche di fare per conto nostro e tornarci in un momento successivo. Al momento non c'è nessun programma, se non quello dettato dalle decisioni che prenderemo volta per volta".


Quanto al nuovo album, Wrigth anticipa che uscirà non prima della fine del 2012 (o anche nei primi mesi del 2013): "Non dobbiamo farlo uscire rispettando scadenze stringenti", spiega. "I Jonas Brothers sono liberi di creare ed esplorare facendo le cose al loro ritmo. E si stanno godendo questa possibilità".


"In questi ultimi tre anni", ha aggiunto Nick (che ha allestito un home studio nel suo appartamento newyorkese), "non abbiamo pubblicato dischi ma siamo diventati uomini. Abbiamo vissuto la vita, il che è un elemento importante nella realizzazione di un disco".  
 
 
 

 

Fermi discograficamente dal 2009 (ma attivi su altri fronti:  Kevin Jonas, ad esempio, ha sottoscritto un contratto per comparire con la moglie Danielle in un reality televisivo in onda su E! Entertainment a partire dal prossimo agosto), i Jonas Brothers  hanno chiuso dopo sei anni il rapporto professionale con la Hollywood Records (etichetta che fa capo al gruppo Disney).
Nick, Kevin e Joe Jonas, che hanno già venduto nel mondo 17 milioni di album, hanno ripreso possesso dei master, dei diritti editoriali e di quelli di commercializzazione del merchandising per una cifra che non è stata rivelata ma che si presume essere molto consistente (calcolata in percentuale sui guadagni passati e quelli stimati per il futuro). Questo significa che avranno piena libertà non solo sotto il profilo artistico ma anche in termini  di sfruttamento commerciale del brand, dell'immagine e della musica, in settori tradizionali come le sincronizzazioni pubblicitarie, televisive e cinematografiche e in quelli emergenti come le applicazioni per smartphones.
"E' stata una decisione di gruppo", ha spiegato Nick Jonas. "Come in ogni associazione di tipo professionale, quando ci si lascia non lo si fa senza implicazioni emotive. Il successo che abbiamo riscosso con Hollywood e Disney è stato una benedizione.  Ma parlando anche a nome dei miei fratelli e del nostro team, posso dire che non vediamo l'ora di affrontare il prossimo capitolo. Siamo pronti a fare un nuovo passo,  e avere potuto riprendere possesso della nostra opera è stato molto importante".
La separazione, che anche secondo un portavoce della Hollywood Records è avvenuta in modo del tutto amichevole, mette i Jonas Brothers nella rara e invidiabile posizione di poter controllare tutta la loro produzione. "L'industria e i canali di distribuzione stanno cambiando così rapidamente che non sappiamo neppure più cosa significhi pubblicare un disco", ha spiegato a Billboard.biz il manager del gruppo Johnny Wright. "Se volessimo sottoscrivere un altro contratto con una major, sarebbe sicuramente diverso da quello che firmammo a suo tempo con la Hollywood. Non si tratta più di essere soltanto l'artista di un'etichetta, ma di diventare un partner, o anche di fare per conto nostro e tornarci in un momento successivo. Al momento non c'è nessun programma, se non quello dettato dalle decisioni che prenderemo volta per volta".
Quanto al nuovo album, Wrigth anticipa che uscirà non prima della fine del 2012 (o anche nei primi mesi del 2013): "Non dobbiamo farlo uscire rispettando scadenze stringenti", spiega. "I Jonas Brothers sono liberi di creare ed esplorare facendo le cose al loro ritmo. E si stanno godendo questa possibilità".
"In questi ultimi tre anni", ha aggiunto Nick (che ha allestito un home studio nel suo appartamento newyorkese), "non abbiamo pubblicato dischi ma siamo diventati uomini. Abbiamo vissuto la vita, il che è un elemento importante nella realizzazione di un disco". 
 
 
 

 



 




 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
14 feb
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.