Musica digitale: Microsoft ha quasi pronto il successore di Zune?

Musica digitale: Microsoft ha quasi pronto il successore di Zune?

Reca il nome in codice "Woodstock" (secondo il sito di news tecnologiche The Verge) la nuova piattaforma musicale di Microsoft, destinata a rimpiazzare  Zune.  


L'azienda di Redmond, secondo The Verge, ne offrirà qualche anticipazione durante la conferenza E3 2012, in programma dal 5 al 7 giugno a Los Angeles.  Le prime indiscrezioni parlano di un servizio multipiattaforma, accessibile via Web browser e disponibile ai possessori di Xbox come agli utenti dei sistemi operativi Windows 8, Android  e iOS; analogamente a Spotify, la piattaforma prevederebbe una piena  integrazione con Facebook  (per consentire agli utenti di creare e condividere playlist di canzoni), mentre sarebbe in via di sperimentazione un sistema di "scan and match" simile a quello di iTunes Match per la modalità di accesso "cloud".  
Sempre secondo The Verge, il lancio ufficiale del nuovo servizio avverrebbe più avanti nel corso dell'anno, e in coincidenza con la distribuzione sul mercato di nuovi dispositivi mobili Windows 8 e Windows Phone; gli attuali abbonati a Zune Pass dovrebbero avere la possibilità di trasferirsi automaticamente al nuovo servizio.


Come noto, i tentativi di Microsoft di contrastare Apple e conquistare un ruolo importante sulla scena della musica digitale non sono andati finora a buon fine: nel 2004 la società aprì un negozio di download, MSN Music, che vendeva file protetti da DRM e venne chiuso due anni dopo; ad esso si sostituì l'ecosistema Zune composto da un player, un negozio di download e un servizio in abbonamento (Zune Pass), ma anche questa soluzione ha ricevuto tiepida accoglienza da parte dei consumatori "digitalizzati".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.