Londra, lunedì mattina processo al leader dei Jamiroquai

Londra, lunedì mattina processo al leader dei Jamiroquai
Jay Kay, incontrastato leader dei Jamiroquai, apparirà lunedì mattina davanti ai magistrati del tribunale londinese di Bow Street. Il miliardario è accusato d'aver picchiato un fotografo che si trovava davanti al club Attica, nel West End di Londra. L'incidente per il quale è imputato risale allo scorso 14 aprile. Il fotografo, il paparazzo Dennis Gill, sostiene che il signor Jason Kay gli ha distrutto la macchina fotografica, gli ha tirato un pugno in faccia e, particolare probabilmente più antipatico, gli ha rifilato pure una ginocchiata sui testicoli. Il 31enne del Buckinghamshire si dichiarerà "non colpevole". Ma, qualora venisse riconosciuto tale, rischia fino ad un massimo di sei mesi di reclusione.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.