Death In Vegas e Vadoinmessico al festival Standon Calling

Death In Vegas e Vadoinmessico al festival Standon Calling

C'è anche un po' di tricolore al festival Standon Calling - una  strizzata d'occhio sia al clashiano "London calling" sia al fatto che Londra non è lontana - in programma dal 3 al 5 agosto a Standon nell'Hertfordshire: in cartellone infatti, accanto a nomi di peso come Death In Vegas, il duo psycho-rock britannico che fece parlare tutti di "Dead Elvis" del marzo 1997, sono stati invitati i Vadoinmessico. I Vadoinmessico sono un gruppo cosmopolita: Giorgio (italiano) e Salvador (messicano) fondano la band, alla quale si uniscono Stefan (austriaco), Alessandro (italiano) e il batterista inglese Joe. Sono tutti residenti a Londra, dove suoneranno il 9 maggio al Barfly di Camden, e sono accomunati dalla passione per il folk psichedelico; loro preferiscono definirsi freak-folk. Il festival è nato in modo estremamente curioso: nel 2001 Alex Trenchard decide di optare per un barbecue per la sua festa di compleanno, arriva tanta gente, nel 2004 si decide di erigere un palco sullo stesso luogo della grigliata. Nel 2005 la cosa si espande, nel 2006 arriva un palco di quelli grossi, nel 2008 il salto di qualità con i primi nomi di rilievo: Super Furry Animals, Florence & The Machine, Maccabees, Glasvegas. Nel febbraio 2011 Alex Trenchard è però finito in prigione per aver distolto fondi dal supermarket Tesco per finanziare il suo amato festival. L'uomo si è detto pentito, ha ripagato il debito ma è ancora in galera. Il festival lo portano ora avanti i suoi amici. Tra gli artisti già confermati:
Death In Vegas





Contenuto non disponibile







!!!
Fat Freddy's Drop
Beardyman
Casiokids
Dub Pistols
Trojan Sound System
King Charles
Vadoinmessico
Greg Wilson

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.