Classifiche UK, Adele ancora prima. Debutta alto il nuovo idolo Maynard

Classifiche UK, Adele ancora prima. Debutta alto il nuovo idolo Maynard

Adele è al numero uno delle nuove classifiche britanniche.

E lo è a distanza di oltre un anno - per l'esattezza 65 settimane - dal debutto di quel "21" destinato a rimanere tra gli album più venduti di tutti i tempi. I record abbattuti dall'artista londinese non si contano più; ormai ogni settimana se ne aggiunge uno nuovo, oppure piovono altri riconoscimenti. Tra gli ultimi, quelli accatastati da Adele alla cerimonia per le nomination degli Ivor Novello Awards, in cui "21" corre per "Best album". Ma, ad interpretare i dati, questa settimana nelle chart del Regno Unito di trionfalistico non c'è proprio nulla. Oltre a registrare il curioso fatto che "21" stacca il secondo classificato, "Love is a four letter word" di .Jason Mraz di sole 44 copie (esatto, quarantaquattro), questa tornata, con sole 17.000 copie per il primo classificato, si rivela come quella col numero di copie più basse per il disco al vertice dal 1995, quando i Levellers andarono al numero 1 con sole 13.000 unità mosse. In terza posizione, dietro "21" e "Love is a four letter word", c'è "Pink Friday-Roman reloaded" di Nicki Minaj, poi "Born to die" di Lana Del Rey e chiude la Top 5 "Who you are" di Jessie J che ha sulle spalle ben 60 settimane in chart. Dal 6 al 9 la classifica della Union Jack vede solamente aggiustamenti: "Our version of events" di Emeli Sandé va dal 5 al 6, "Nothing but the beat" di David Guetta rimane stabile al sette, "+" di Ed Sheeran sale dal 10 all'8, "Boys & girls" degli Alabama Shakes scivola dal 3 al nove. La seconda e ultima new entry della settimana è costituita da "California 37" dei Train, che va ad occupare la posizione finale della Top 10. Per quanto riguarda i singoli, rimane al primo posto per la terza settimana consecutiva la canadese Carly Rae Jepsen col suo "Call me maybe" ma la grande novità di questo turno è il giovane Conor Maynard. Il 19enne di Brighton è stato descritto come "la risposta britannica a Justin Bieber" e, grazie indubbiamente anche al bell'aspetto del cantante, lo stesso può già contare su un esercito di ammiratrici che si definiscono "Mayniacs". Conor vola al 2 con "Can't say no" dopo essere stato scoperto su YouTube.
 

Consulta qui la classifica UK di questa settimana.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.