eMusic, lanciata la prima mobile app (solo in Usa e solo per Android)

eMusic, lanciata la prima mobile app (solo in Usa e solo per Android)

La piattaforma di download musicale eMusic ha lanciato la sua prima applicazione mobile, solo negli Stati Uniti e solo per smartphone equipaggiati con sistema operativo Android. La app, disponibile sullo store Google Play, è stata sviluppata dalla Web company in partnership con Hunted Media e può essere utilizzata anche da chi non è abbonato al servizio. In questo modo, come ha spiegato a Billboard.biz l'amministratore delegato Adam Klein, la società spera di incentivare nuovi clienti a passare all'opzione a pagamento: "Questa scelta rientra nella nostra nuova strategia di acquisizione di nuovi utenti a pagamento, ma ha anche lo scopo di  far sentire i nostri abbonati perfettamente aggiornati, al centro dell'azione e capaci di ottenere la migliore esperienza di ascolto possibile"

.  
La decisione di concentrare gli sforzi su Android, ha aggiunto Klein, è legata al potenziale di un mercato non ancora pienamente sfruttato nonché a considerazioni economiche, dal momento che Apple decurta ai propri partner una quota del 30 per cento dei ricavi  generati dalle applicazioni.


A differenza di molte altre, la app di eMusic non prevede il cloud storage , cioè un servizio di archiviazione sulla "nuvola": il software, in sostanza, consente di ascoltare le canzoni memorizzate sullo smartphone. D'altra parte include una funzione di raccomandazione e di scoperta musicale basata sulle playlist precedenti con link alle pagine artisti di eMusic e accesso ad articoli, recensioni, classifiche e canali radio.  


Una versione per sistema operativo iOS di Apple è comunque in programma, così come la disponibilità della app in Canada e in Europa in tempi che non sono ancora stati annunciati.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.