Diritti connessi: 25 milioni di euro ad etichette e artisti per il 2011

Cresce in Italia il mercato dei diritti connessi, che compensano - indipendentemente dalla SIAE, che tutela autori ed editori - case discografiche e artisti interpreti per la pubblica diffusione (in radio, in televisione, su Internet, nei locali pubblici) di musica registrata.

Le somme ripartite dalla Società Consortile Fonografici SCF per l'anno 2011 superano i 25 milioni di euro, segnando un incremento del 3,9 per cento sull'anno precedente. Più in dettaglio, l'aumento è stato del 3,6 per cento nell'area del broadcasting e del 19,7 per cento in quello della cosiddetta "public performance" (che riguarda l'utilizzo del repertorio da parte di pubblici esercizi, supermercati, hotel ecc.). Nel frattempo, la società - che nel 2011 è stata oggetto di una profonda riorganizzazione - ha ridotto i costi operativi di esercizio dell'11 per cento.

Riunitasi oggi, 23 aprile, per approvare il bilancio, l'assemblea annuale del consorzio ha rinnovato il consiglio di amministrazione, confermando alla presidenza Enzo Mazza ed eleggendo alla carica di vicepresidente Mario Limongelli. Gli altri consiglieri, in carica per i prossimi due anni, sono  Marco Alboni, Andrea Cotromano, Corrado Filpa, Alessandro Massara e Raffaele Razzini, mentre i nuovi sindaci sono Massimo Foschi, Giuliana Maria Converti e Giovanni Varriale; direttore generale di SCF è sempre Marco Ornago.
 

Dall'archivio di Rockol - I talk show di Rockol per la Milano Music Week: “Il ticketing”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.