Modì, esce 'Il suicidio della formica': 'Volevo qualcosa di antisociale'

Sebbene il titolo non prometta niente di buono, "Il suicidio della formica" di Giuseppe Chimenti in arte Modì, è un album ben fatto, registrato in analogico, arricchito da una cover in italiano di "Ballad of big nothing" di Elliot Smith (il testo è di Alessio Bonomo) e autoprodotto dallo stesso cantautore in collaborazione con Marco Bucci.

Il disco, pubblicato a marzo, è trainato dal primo singolo estratto "Suicidio in stazione" e contiene otto brani inediti che si muovono tra male di vivere ed inadeguatezza: "Nella maggior parte dei casi scrivo prima la musica", racconta Modì, "la linea melodica e poi lavoro sul testo ed il lavoro sul testo dura anche anni, difficilmente scrivo di getto. Dire come sono nate le canzoni è sempre difficile, soprattutto per questo disco, bisogna andare dietro negli anni, in quanto le canzoni sono state scritte durante gli ultimi quattro. Le mie canzoni nascono da sensazioni, emozioni, visioni, immagini forti, che si trasformano in parole abbinate ad una melodia. Per il titolo per esempio volevo qualcosa di antisociale, la formica non si uccide realmente, ma va a godersela, è quello che dovremmo fare noi esseri umani, affrancamento dal lavoro e non più occupazione sul lavoro".
"Il suicidio della formica", in uscita per Hydra Music, arriva a tre anni di distanza dal precedente EP pubblicato nel 2009. Modì, romano di adozione, è invece originario di Cosenza.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.