La descrizione di un video: 'You rock my world' di Michael Jackson

La descrizione di un video: 'You rock my world' di Michael Jackson
Comincia sotto una parete sulla quale è dipinta l’insegna del Waterfront Hotel, insieme ai ritratti di Clark Gable e Vivien Leigh che si baciano, il video di “You rock my world”, il mini film della durata di quasi quattordici minuti di Michael Jackson, pensato dallo stesso Jackson e dal regista Paul Hunter (conosciuto per aver girato, di recente, il video di “Lady Marmalade”). Nella migliore tradizione del “Re del pop”, che più di una volta ha portato sul piccolo schermo dei veri e propri cortometraggi (“Thriller”, del 1982, è l’esempio più famoso), il primo singolo estratto dall’album “Invincible” (vedi news) si avvale di un cast di tutto rispetto: primo fra tutti l’intramontabile Marlon Brando, seguito da Chris Tucker (ex-VJ di MTV America, poi attore), Michael Madsen (“Thelma & Louise”) e Billy Drago (“Gli intoccabili”). La storia è ambientata in un quartiere malfamato e si apre con le immagini di Jackson, insieme ad un amico (Chris Tucker), in un take away cinese mentre commentano, da dietro una vetrina, le ragazze di passaggio. Ma i due, ancora con il cibo in bocca, si bloccano nel momento in cui vedono un’affascinante donna di colore. A colpi di sguardi e ancheggiamenti, la ragazza trascina la coppia in una bisca gestita da un “boss”, interpretato, come prevedibile, da Marlon Brando. Iniziano le danze e le lotte, mentre qualcuno urla a Jackson “credo tu voglia morire”. Michael a questo punto catalizza tutta l’attenzione su di sé, salendo su un palco ed esibendosi, insieme ad altri quattro ballerini, in un balletto “da gangster”: alza le spalle, fa il “moon-walking” e, come di consueto, avvicina pericolosamente le mani ai genitali. Seguono una scazzottata, molte bottiglie rotte, un incendio e un lieto fine con i “cattivi” definitivamente sconfitti. E quando anche “Il padrino” Brando scompare nell’ombra, Michael riesce finalmente a conquistare la sua ragazza, dopo un bacio appassionato alla “Via col vento”.
Dall'archivio di Rockol - Thriller: Quando Michael Jackson diventò il Re del Pop
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.