50 anni di Amnesty International, 50 artisti negli studi di Levon Helm: il video

50 anni di Amnesty International, 50 artisti negli studi di Levon Helm: il video

Non è una novità che la musica sostenga il prezosio lavoro di Amnesty International. L'organizzazione sta per compiere 50 anni, e per l'occasione diversi musicisti si sono radunati per incidere una canzone celebrativa, il cui titolo "A toast to freedom" (un brindisi alla libertà) riassume perfettamente il senso del duro lavoro di Amnesty.



Contenuto non disponibile


Questo video, da quando è stato realizzato, ha assunto un altro significato. Il tutto è stato inciso e girato a casa di Levon Helm, storico batterista della Band, recentemente scomparso. Una delle sue ultime opere musicali quindi: il video si apre con una sua breve dichiarazione, e con le immagini del suo studio.

"A Toast To Freedom”è un progetto di Jochen Wilms in collaborazione con il fondatore di Art for Amnesty Bill Shipsey. Il brano è stato scritto da Carl Carlton (chitarrista di Robert Palmer, Eric Burdon, Keb Mo) e da Larry Campbell (Levon Helm Band, Bob Dylan, Elvis Costello). Alla sua incisione hanno partecipato Kris Kristofferson, Carly Simon, Angelique Kidjo, Ewan McGregor, Donald Fagen, Warren Haynes, Keb Mo, Eric Burdon, Taj Mahal, Florent Pagny, Marianne Faithfull, Jane Birkin, Jimmy Barnes, Rosanne Cash, Blind Boys of Alabama. 

Il brano è stata registrato al leggendario Levon Helm Studios a Woodstock, N.Y, noto anche come “The Barn” e prodotto da Bob Clearmountain (The Who, Paul McCartney, Rolling Stones, Bruce Springsteen).

 

La regista Natalie Johns di Dig For Fire (nota per le collaborazioni con Jay-Z, Peter Gabriel and The Rolling Stones) ha filmato i vari set di registrazione e realizzato un corto/documentario   “making of Toast To Freedom”  e il video  “Toast To Freedom”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.