RealNetworks vs. Microsoft: in rete il programma 'combinato' RealOne

RealNetworks vs. Microsoft: in rete il programma 'combinato' RealOne
La società di Rob Glaser lancia una nuova sfida a Microsoft e al suo Windows Media Player, rendendo disponibili per la prima volta insieme il software per lo streaming audio e video RealPlayer e il RealJukebox, programma che consente di registrare, organizzare ed ascoltare brani musicali sul personal computer.
Il nuovo “player” combinato di RealNetworks , battezzato RealOne, è stato lanciato a livello di test (e gratuitamente) nella giornata di lunedì, 24 settembre: entro i prossimi due mesi ne verrà distribuita una versione più sofisticata e con un numero maggiore di opzioni al prezzo di 9,95 dollari al mese.
Secondo alcuni osservatori, la mossa di Glaser segnala un cambiamento sostanziale nei modelli di business dell’azienda, tesa a sostituire la vendita volta per volta degli aggiornamenti al software con una gamma di servizi in abbonamento che rendano disponibili nuovi contenuti multimediali. Tra quelli messi a disposizione degli acquirenti di RealOne, hanno spiegato i portavoce di RealNetworks, ci sarà anche l’offerta musicale di MusicNet, la piattaforma di distribuzione on-line che vede l’azienda di Seattle alleata di AOL Time Warner, EMI, Bertelsmann e del gruppo indipendente Zomba (vedi news). L’abbonamento a MusicNet, il cui debutto on-line è atteso entro i prossimi due mesi, dovrebbe costare, da voci ufficiose, tra i 10 e i 20 dollari al mese, mentre agli abbonati di RealOne verrà riconosciuta una tariffa di favore.
Gli ultimi dati diffusi dall’ente di ricerca Jupiter Media Metrix attribuiscono al Windows Media Player di Microsoft una base di circa 24,7 milioni di utenti negli Stati Uniti, contro i 24,4 milioni del RealPlayer; molti consumatori dispongono di entrambi i software sui propri computer.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.