La Universal 'stoppa' il singolo di Luca Madonia e Carmen Consoli

La Universal si oppone alla pubblicazione del singolo di Luca Madonia “Meravigliandomi del mondo”, che include una partecipazione di Carmen Consoli (vedi news) non autorizzata dalla casa discografica.
“L’etichetta che intende pubblicare il disco, Storie di Note, non ci ha mai richiesto una liberatoria, e noi non abbiamo alcuna intenzione di concederla”, ha spiegato a Rockol il direttore A&R della major, Claudio Buja. “Proprio leggendo la notizia sul sito di Rockol siamo venuti a conoscenza del fatto”, aggiunge Buja. “Ci tengo a precisare che non ho nulla di personale contro la Storie di Note, né contro le etichette indipendenti in genere o tantomeno nei confronti di Madonia, che conosco e apprezzo come artista. Ma si tratta di una questione di principio: troppo spesso in Italia, anche per leggerezza e in assoluta buona fede, si tende a dimenticare che i rapporti tra artisti e case discografiche sono regolati da contratti di esclusiva, e che tali accordi vanno rigorosamente rispettati. Ci sono delle procedure precise da seguire: chi non lo fa ne deve poi sopportare le conseguenze”.
Né vale, secondo Buja, la linea difensiva avanzata dalla “indie” viterbese, secondo cui una richiesta di autorizzazione non sarebbe stata necessaria perché, all’epoca della registrazione (nel maggio scorso), l’artista siciliana non era ancora legata da un contratto diretto di esclusiva con la Universal (firmato solo un paio di settimane fa): “Anche prima della firma del nuovo contratto, sussisteva tra noi e l’etichetta della Consoli, Cyclope, un accordo di licenza esclusiva riguardante le sue registrazioni; dunque, un’autorizzazione preventiva andava richiesta tanto a noi che a loro”. “Oltretutto – aggiunge il direttore artistico Universal – questa vicenda rischia anche di interferire con i nostri piani di marketing: noi siamo in uscita con un nuovo album di Carmen (il disco dal vivo registrato la scorsa estate a Taormina, vedi news), e ci sentiamo in diritto di discutere sull’opportunità di qualunque uscita parallela che si sovrapponga alle nostre strategie promozionali”.
Chiarita la situazione con il management della “cantantessa” (che, dice Buja, ha dichiarato di non essere a conoscenza della pubblicazione della registrazione contestata), la Universal si prepara al contrattacco: “Ci aspettiamo, a questo punto, che la circolazione del brano venga bloccata: altrimenti saremo costretti a tutelarci nelle sedi più opportune”.
Music Biz Cafe Summer: le conseguenze della pandemia su major e indie
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.