Vevo più indipendente, il 30 % dei suoi video visti al di fuori di YouTube

Vevo più indipendente, il 30 % dei suoi video visti al di fuori di YouTube

Gli utenti statunitensi, canadesi ed europei di Vevo guardano sempre più spesso i suoi contenuti senza passare da YouTube. La percentuale dei video fruiti attraverso altri canali di distribuzione è salita al 30 per cento, mentre l'amministratore delegato della società Rio Caraeff è convinto che da qui a fine anno gli utenti che accedono a Vevo da piattaforme diverse da YouTube saranno grosso modo la metà.  


Segnali,  scrive Glenn Peoples su Billboard.biz, che il sito di video e filmati musicali che ha tra i suoi proprietari le major discografiche Universal e Sony Music è sempre meno dipendente dal suo partner storico, cui si è affiancato recentemente - tra gli altri -  anche Facebook: l'integrazione con il social network di Mark Zuckerberg e il suo Open Graph ha comportato un'impennata del 200 per cento nelle registrazioni al sito, un aumento del 130 per cento nei referral da Facebook e un balzo del 600 per cento nelle azioni intraprese sullo stesso social network dai suoi utenti (intendendo per tali i commenti, i "mi piace" e tutto il resto).


Insomma: "c'è vita oltre YouTube", come intitola un articolo pubblicato sul sito AdAge.com. Ma possibile che questa evoluzione segnali la fine di un sodalizio storico e un effettivo cambio di partner, nel momento in cui (fine 2012) il contratto di licenza verrà a scadenza? Peoples ritiene piuttosto che la crescente indipendenza di Vevo possa essere sfruttata dai suoi gestori per negoziare con il portale video di Google condizioni più vantaggiose.  E che possa servire per lanciare un messaggio chiaro alle case discografiche, preoccupate che anche sul mercato dello streaming si verifichi la situazione di monopolio esistente nei download: proprio grazie a Vevo, insomma, YouTube non dovrebbe riuscire a replicare a lungo la  leadership indisturbata di cui gode iTunes.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.