Whitney Houston: cocaina in bagno, dice il medico legale

Whitney Houston: cocaina in bagno, dice il medico legale

E' arrivato il report finale del medico legale del caso Whitney Houston Lo scorso 22 marzo l'ufficio del coroner di Los Angeles aveva reso nota la causa della morte dell'artista.

Il decesso del 12 febbraio era stato provocato da annegamento, disturbi cardiaci ed effetti dell'uso di cocaina; il medico, ricordando che il corpo della sfortunata cantante era stato trovato nella vasca da bagno della sua camera d'albergo, aveva listato come una delle cause principali "assunzione di cocaina". Il documento finale ora riporta che gli investigatori hanno trovato "sostanze bianche polverose", un cucchiaio con residui bianchi, un pezzo di carta arrotolato e uno specchietto; si tratta evidentemente di articoli comunemente associati a chi fa uso di cocaina. Al momento non è chiaro perché nel precedente report si sia apertamente parlato di coca e ora invece lo stupefacente sia solamente fatto intendere. Ed Winter, assistente del medico legale, ha affermato - riporta Sky UK - di non poter specificare quanto tempo prima della morte Houston avesse assunto lo stupefacente. Kirsty McCracken dell'ufficio del coroner aggiunge che cucchiaio e carta arrotolata erano vicini.





Contenuto non disponibile







al lavandino, mentre specchietto e sostanza polverosa si trovavano in un cassetto del bagno. C'erano anche una bottiglia di champagne aperta, medicinali vari e piatti pieni di cibo. Precedentemente era stato riportato che l'autopsia aveva riscontrato, oltre ad un fatale quantitativo di cocaina, tracce di marijuana, Xanax e Flexeril.

 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.