Wes Scantlin (Puddle Of Mudd) accusato di possesso di cocaina

Wes Scantlin (Puddle Of Mudd) accusato di possesso di cocaina

Wes Scantlin, leader dei Puddle Of Mudd, è stato accusato di possesso di cocaina e rischia quattro anni e mezzo di carcere. Il cantante, come riporta TMZ, era stato arrestato lo scorso 12 gennaio: fermato dalla polizia per una infrazione nei pressi di Culver City, California, era stato trovato sotto effetto di droghe, senza patente ed in possesso di cocaina e pillole. Wes, ora, dovrà rispondere davanti alla corte del reato inerente le sostanze illegali e se non riuscirà a dimostrare la sua innoncenza, dovrà scontare la sua pena in prigione.

Contenuto non disponibile



I Puddle Of Mudd, che sono attesi in concerto il prossimo 7 giugno a Milano, hanno pubblicato lo scorso agosto il loro ultimo album, "Re(disc)overed", composto da cover di brani come "TNT" AC/DC, "Rocket man", "Gimme shelter" dei Rolling Stones, "All right now" dei Free e "Stop draggin' my heart around" di Stevie Nicks.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.