Rockol Awards 2021 - Vota!

Demi Lovato presenta il suo ultimo album: 'E' come una terapia'

Demi Lovato presenta il suo ultimo album: 'E' come una terapia'

 

"Dopo tutto quello che ho passato, ora sono più forte", con queste parole, Demi Lovato torna a dire la sua: dopo un buio 2011, in lotta con forti problemi psicologici - tra i quali la bulimia - la giovane star texana ha da poco realizzato il suo terzo progetto discografico, "Unbroken", e oggi, sabato 31 marzo, lo ha presentato alla stampa milanese.

"Scrivendo questo album ho ritrovato moltissima forza in me. Amo comporre musica, per me è come una terapia", ha dichiarato la Lovato, "Quest'album significa tutto per me in questo momento. Dormo, mangio, respiro e sogno questo disco. Gli ho dato tutto ed è una sensazione splendida". .
Il termine "forza" è quello che ritorna con maggior frequenza nelle risposte della cantante, "Stay strong" ("rimani forte") è la frase che recita il suo tatuaggio, come a sottolineare il senso di rivalsa nei confronti della vita stessa: "Il titolo del disco indica proprio questo ("unbroken" significa "imbattuto", "indomito") e quando vivi e superi un'esperienza difficile, scopri di apprezzare in modo nuovo le cose che ami, che per me sono la musica, il cantare e l'esibirmi. Ora ho molto materiale su cui scrivere, ma il disco non si focalizza solo sul mio periodo di difficoltà, anzi. In realtà il messaggio principale è quello di godersi la vita. Il mio obiettivo ora è fare della musica che mi renda felice e che tenga compagnia ai miei fan quando sono felici o tristi o altro. Adoro la musica allo stato naturale, primitivo, fa parte di me ed è presente sul disco, ma volevo divertirmi un po'". Tra le tracce di  "Unbroken" una vena di allegria, dunque, si accosta al tema dell'importanza della riflessione: "Non mi spaventa parlare di quello che mi è successo, né condividere con gli altri le mie esperienze più personali. Io voglio che le persone traggano un aiuto dalle mie canzoni, lanciare un messaggio che i miei fan possano farne tesoro. Uno dei mie pezzi preferiti è appunto 'For the love of a daughter'", ha confessato Demi, "E' una canzone che parla dei cattivi rapporto con mio padre, con il quale non parlo da 5 anni e dei motivi che hanno portato a questa situazione. E' un brano controverso che ho scritto all'età di 16 anni e mi ci è voluto tutto questo tempo per inserirai in un album, ma dovevo farlo. Pubblicarla è stata, ancora una volta, come andare in terapia". Anche il singolo che ha anticipato l'album, battezzato "Skyscraper", ha una genesi piuttosto amara: "E' un pezzo che è entrato nella mia vita un anno e mezzo fa. L'avevo registrato prima di iniziare le terapie e ora, quando lo ascolto, sento che è un grido di aiuto. Quando ho finito le cure, l'abbiamo registrato nuovamente perché ho pensato 'beh, ora la mia voce è più in forma, non vomito dopo ogni pasto'. Ma non era la stessa cosa perché nella versione originale c'era un candore e una trasparenza che mancava a quella nuova. Ecco perché, nell'album, troverete la prima versione".
Il rapporto di Demi con i fan, il supporto e il calore che da essi proviene, sembra essere stato determinante per la protagonista di "Camp Rock" e il suo percorso artistico (e non solo): "Non vedo l'ora di andare in tour e poter cantare queste canzoni ai miei fan. Voglio pensare al futuro, non al passato, ed è quello che voglio anche per chi mi segue. Il disco potrebbe diventare la colonna sonora della loro estate oppure quel qualcosa di cui hanno bisogno nei momenti più bui e da cui possono trarre ispirazione. Sono molto riconoscente ai miei fan che, durante la mia malattia mi hanno supportata e non mi hanno fatto sentire sola. Per questo motivo spero di poter tornare presto in tournée e cantare con loro, anche se ancora niente è stato programmato". Un'altra figura importante per Demi è quella della madre che definisce il suo idolo e la sua fonte di ispirazione "soprattutto per la sua forza".
Alla realizzazione di "Unbroken" hanno partecipato anche artisti del calibro di Timbaland, Missy Elliot (per il brano "All night long"), Jason Derulo (in "Together"), Ryan Tedder e Iyaz (rispettivamente in "Who's that boy?" e "You're my only shorty").

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.