NEWS   |   Industria / 30/03/2012

Spotify, in 5 Paesi cade il vincolo dei 5 ascolti gratuiti per canzone

Spotify, in 5 Paesi cade il vincolo dei 5 ascolti gratuiti per canzone

Le case discografiche hanno dato il via libera: Spotify può rimuovere il vincolo dei cinque ascolti per canzone che finora limitava le opzioni a disposizione degli utenti del suo servizio gratuito.


La novità entra in vigore per il momento solo in Svezia (Paese di origine della piattaforma), Finlandia, Norvegia, Olanda e Spagna. Quanto agli altri nove territori in cui Spotify è attualmente presente, ha spiegato al sito specializzato Music Ally un portavoce della società, "i nostri accordi con le etichette differiscono da mercato a mercato. Stiamo lavorando sodo per apportare questi stessi miglioramenti all'intero servizio. Restate sintonizzati". "Per offrire al pubblico il miglior servizio musicale del pianeta", ha aggiunto il portavoce, "un'opzione gratuita senza riscontri sul mercato risulta essere fondamentale. Stiamo combattendo la pirateria e osserviamo milioni di persone tornare volontariamente a pagare la musica che consumano".


Altre novità sono state annunciate sul mercato statunitense, dove Spotify ha debuttato nove mesi fa: in segno di riconoscenza ai fan che si sono iscritti alla piattaforma, la società ha deciso di estendere il periodo di prova gratuita oltre i sei mesi inizialmente previsti.
Un paio di settimane fa, al SXSW di Austin, Sean Parker (che di Spotify è azionista) aveva sostenuto che in paio d'anni il servizio di streaming svedese genererà più ricavi per l'industria discografica che iTunes. Alle sue dichiarazioni ha ribattuto polemicamente Patrick Carney dei Black Keys, che senza giri di parole ha definito Parker "uno stronzo".