Malgioglio, una canzone per Milingo e Maria Sung

Il tema prediletto delle canzoni, si sa, sono le storie d’amore. Quasi inevitabile che quella che ha tenuto banco per tutta l’estate finisse con l’avere una melodia che la raccontasse.A cantare le gesta di Monsignor Emmanuel Milingo e Maria Sung ci ha pensato Cristiano Malgioglio, che insieme a Pablo Milanes ha scritto “Sarà che non ho te”. Il brano (che recita “sarà che sono a terra senza di te, sarà che c'è la guerra dentro di me. A tratti ho tanta voglia di sospirare, ma mi confonde il bene e il male...") precederà il nuovo album del cantautore previsto per l'autunno.
“Non ho resistito all'idea di ispirarmi a questo amore tenero e impossibile, a questa storia un po' folle, di matrimoni inconsapevoli e di commozioni senza lacrime”, ha raccontato Malgioglio all'agenzia Adnkronos, che ha confessato anche un suo desiderio: avere Maria Sung nel video della canzone.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.