UK, nel 2011 le case discografiche hanno tagliato del 34 % la pubblicità in tv

UK, nel 2011 le case discografiche hanno tagliato del 34 % la pubblicità in tv

Crolla la spesa delle case discografiche in pubblicità televisiva. Uno studio a cura di ESP Marketing, società specializzata in rilevazioni e analisi dei rapporti che intercorrono tra tv e musica, mostra che nel Regno Unito l'industria discografica ha tagliato i suoi investimenti del 34,1 per cento in un solo anno, ridimensionandoli a 38,5 milioni di sterline. Nel complesso, rivela ESP, rispetto al 2008 la spesa risulta praticamente dimezzata, mentre la flessione a doppia cifra riguarda tutte le major: l'investimento di Universal è calato del 29,5 per cento a 14,2 milioni di sterline, quello di Sony Music del 37,8 per cento a 8,3 milioni, quello di Warner del 46 per cento a 5,8 milioni e quello di EMI del 19,6 per cento a 5,3 milioni.

 


In testa alla graduatoria, in termini di budget pubblicitario televisivo per titolo, figura il best seller "21" di Adele (pubblicato dall'etichetta indipendente XL Recordings), che svetta con 646 mila sterline di investimento, mentre altre campagne ad alto budget hanno riguardato gli ultimi dischi di Michael Bublé (Warner Bros./Reprise/Warner Music) e Rihanna (Def Jam/Universal). La maggior spesa del 2001 per artista riguarda tuttavia due artisti crossover, il tenore Alfie Boe e il violinista/direttore d'orchestra André Rieu, per cui la Decca (affiliata a Universal) ha stanziato budget televisivi di circa 1,1 milioni di sterline a testa, spalmati nel corso del 2011 su diverse uscite discografiche.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.