Anniversario della morte di Elvis: 13 miliardi per un ritratto firmato Warhol?

Anniversario della morte di Elvis: 13 miliardi per un ritratto firmato Warhol?
Per commemorare il ventiquattresimo anniversario della morte di Elvis Presley, deceduto il 16 agosto 1977 a Memphis, la casa d’aste Christie’s ha deciso di battere un ritratto del 1963 firmato Andy Warhol.
L'opera, a grandezza naturale ed ispirata al poster del film "Stella di fuoco" potrebbe valere, secondo Christie’s, circa 6 milioni di dollari (oltre 13,5 miliardi di lire).
Secondo quanto riportato dall’agenzia ANSA, la casa d’aste si aspetta quindi di polverizzare la cifra ottenuta con un altro ritratto di Elvis eseguito da Warhol nel 1956, che venne venduto per 2,2 milioni di dollari (quasi 5 miliardi di lire). "E' probabile che riusciremo ad ottenere una cifra mai realizzata da vendite precedenti di cimeli di Elvis", ha commentato Chris Gunderson della casa d'aste.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.